Epidemiologia degli attacchi di panico e dall’agorafobia

Si ritiene che il disturbo da attacchi di panico colpisca circa il 2% della popolazione, mentre l’incidenza dell’agorafobia dovrebbe essere intorno all’1%.
Viceversa, la compresenza del disturbo di panico insieme all’agorafobia è maggiore, interessando dal 2,5 al 6% della popolazione generale.
In genere sono più interessate dal disturbo di panico e dall’agorafobia le donne tra i 20 e i 30 anni, ma possono esserne colpite anche persone al di sopra dei 40 anni.

Caratteristiche degli attacchi di panico

  • Gli attacchi di panico possono presentarsi in situazioni che di solito non provocano ansia: nel corso di passeggiate, in rapporto ad esercizio fisico, nel sonno, ecc. (attacchi di panico spontanei). In altri casi gli attacchi panico oppure possono presentarsi in relazione a situazioni particolarmente stressanti o di tipo fobico (attacchi situazionali, per es. incidenti stradali, fobia per gli ascensori, ecc.), oppure in seguito ad eventi particolarmente spiacevoli (perdita di una persona cara, malattia grave personale, ecc.). In altri casi gli attacchi di panico possono presentarsi in seguito a privazione del sonno, abbuffate alimentari, illuminazione o rumore eccessivi sul posto di lavoro.
  • Gli attacchi di panico compaiono generalmente senza un motivo comprensibile per la persona.
  • Per la loro intensità e frequenza determinano nella persona un disagio tale da interferire con le sue attività: sociali, lavorative, di studio, ricreative, ecc.